Il 12 giugno è stata una giornata importante per la città de L’Aquila in quanto, anche quest’anno, ha avuto inizio l’Estate Ragazzi de l’Oratorio Don Bosco che raccoglie un gran numero (più di trecento iscritti) di ragazzi di elementari e medie.

Le novità di quest’anno riguardano, oltre all’introduzione della maglietta verde, consegnata all’atto dell’iscrizione a ciascun ragazzo, e una gita il giovedi di ciascuna settimana, il primo piatto ,uguale per tutti.

I ragazzi sono stati equamente distribuiti in quattro squadre coi nomi dei personaggi Marvel (Hulk, Spiderman, Capitan America e Ironman) e si daranno “battaglia” sino alla fine dell’Estate Ragazzi a colpi di giochi, organizzati dall’apposita equipe, che cambieranno di giornata in giornata.

Nel pomeriggio, invece, spazio ai laboratori con i ragazzi divisi in base ai propri interessi nel laboratorio di calcio, basket, rugby, pallavolo, Yu-Gi-Oh, creatività, riciclo, danza ed il laboratorio di ecofloricoltura in cui i ragazzi hanno la possibilità di imparare le basi dell’antico mestiere del contadino.

Grande divertimento nel pomeriggio di venerdi in cui ci sono stati i tanto attesi “giochi d’acqua”, con gavettoni che hanno coinvolto più o meno tutti con vere e proprie battaglie d’acqua.

Negli ultimi due giorni della settimana graditissima è stata la visita di Don Adam e di un gruppo di animatori di Lodz, in Polonia, con cui i nostri ragazzi hanno stretto un gemellaggio nell’inverno scorso. I ragazzi polacchi hanno avuto modo di aiutare gli animatori durante le attività della giornata e hanno destato molta curiosità, soprattutto tra i più giovani, in quanto hanno potuto confrontarsi con chi vive quotidianamente realtà diverse.

Il 15 giugno spazio dedicato alla prima gita organizzata presso le “Grotte di Stiffe”, situate nei pressi de L’Aquila che sono, tecnicamente parlando, una risorgenza, cioè il punto in cui un fiume torna alla luce dopo un tratto sotterraneo. Mistero e suspense hanno accompagnato i ragazzi nel viaggio sotterraneo con delle cascate situate nel sottosuolo.

Seguici su: