Qualche parola per ricordare l’evento del 24 maggio 2017, giorno nel quale è stata ufficializzata la nascita del gruppo ADMA, presso l’Oratorio Salesiano dell’Aquila.
Mi sento di dover ringraziare i Salesiani, che da sempre ci offrono la possibilità di essere persone diverse dalle altre e don Kamil, il nostro direttore, che ha voluto e ci ha portato a creare questa associazione anche nella nostra realtà.
Noi ex allieve e allievi salesiani aquilani, sentiamo fortemente la necessità di far parte integrante dell’oratorio; abbiamo bisogno degli altri; abbiamo bisogno di considerare le mura dell’oratorio, come la nostra casa.
Bene, ora ci siamo anche noi e soprattutto con le nostre famiglie, mogli, mariti e figli in un ambiente sano dove poter pregare, crescere, condividere, migliorare.
Nella nostra promessa lo abbiamo recitato insieme che il nostro impegno sarà di
  • Vivere la devozione alla Madonna Maria Ausiliatrice, secondo lo spirito di Don Bosco;
  • Partecipare alla vita liturgica, accostandoci ai sacramenti della riconciliazione e dell’eucarestia;
  • Coltivare in questa grande famiglia salesiana un ambiente cristiano di accoglienza dove praticare la preghiera e con l’azione essere vicini ed aiutare le persone che ne hanno necessità;
Nella nostra associazione cercheremo di vivere la vita quotidiana ringraziando Dio per le meraviglie che continuamente compie e per tutti i doni che costantemente ci offre.
Dovremo far tesoro delle esperienze della vita, anche quando non rispondono alle nostre attese e anche quando ci sembra di essere rimasti in un angolo oscuro e sofferente.
Forse nessuna situazione ci blocca per sempre in un labirinto, perché ci viene data comunque l’energia per vincere le nostre battaglie e uniti potremo farcela.
Don Bosco ai suoi tempi ha voluto fortemente la nascita dell’ADMA e noi oggi lo ringraziamo perché ci permette di iniziare insieme questo cammino di fede.
Il Presidente
Paola Stagni
Seguici su: